LEGNANO – LA MIA AVVENTURA A CIAO DARWIN: CRONACHE DI UN’ATTRICE QUASI GIORNALISTA

Si e’ da poco conclusa l’ultima edizione del fortunato programma “Ciao Darwin”, firmato dalla straordinaria coppia Bonolis-Laurenti, che ha visto sfilare nel corso delle diverse puntate tutto un variegato universo dei piu’ disparati personaggi: tra questi c’e’ stata anche la nostra collaboratrice Annalisa Calanducci che cosi’ ci racconta la sua esperienza nella “Macchina del Tempo”:

“Cari lettori di Settenews da diversi anni svolgo il mio lavoro di attrice (seppur ancora non conosciuta), insieme a diverse esperienze lavorative e nel mio percorso ho affrontato diversi settori, ma l’esperienza di cui vorrei parlarvi questa volta è stata davvero emozionante.
Circa 4 mesi fa mandai per caso sul web un mio video comico sul sito della sdl (ebbene si’, mi diverte molto fare personaggi e voci varie, che ci posso fare!) e dopo circa due mesi mi chiamarono per invitarmi alla seconda puntata di Ciao Darwin.
Inutile dire che uno dei miei personaggi preferiti del settore e’ proprio Paolo Bonolis , un grande professionista in assoluto, motivo in piu’ per prendere il mio trolley ormai consumato da tanti viaggi tra Roma e Milano e recarmi agli studi nella capitale.
Tutto organizzato nella maniera piu’ minuziosa: ho avuto a che fare davvero con reali e veri professionisti, dal trucco e parrucco, fino ad arrivare a costumisti, autori e personale di redazione.
L’imbarazzo sul mio volto nell’indossare il vestito del mio personaggio non ve lo decrivo perche’ il costume, seppur davvero meraviglioso, era al di sopra delle aspettative del mio fisico da… ‘sollevatrice di patatine’, (visto che sono l’antisport), anche se ho fatto la mia bella figura e, come tanti altri artisti, forse vengo meglio in foto e in video rispetto a come appaio dal vivo (e non e’ uno scherzo!).

Grande trepidazione per la puntata, tutti precisi nei loro movimenti come orologi svizzeri. Una macchina che funziona perfettamente della quale fanno parte persone serie e preparate dello spettacolo, contornata da un clima sereno e gioviale che ti fa sentire davvero a casa.
Mi e’ capitato di attirare per qualche minuto l’attenzione del conduttore durante le prove, forse perche’ ero buffa ed emozionata anche nei movimenti e, a dir la verita’, meno male poiche’ mi sono divertita ancora di piu’.
Inutile dire che spero di ritornarci al piu’ presto per continuare la strada verso il raggiungimento del mio obiettivo.”

Annalisa Calanducci

print